“Premio Mosca”. Aperto il bando della seconda edizione

09.09.2019   |   pubblicato da Simone Tormen

Premio Mosca
Al via la seconda edizione del “Premio Mosca", riconoscimento del Ministero per i Beni e le Attività culturali e del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale rivolto ai curatori italiani emergenti. Ai vincitori verrà offerta la possibilità di trascorrere un periodo di sei mesi a Mosca (tra fine gennaio 2020 e fine luglio 2020), dove approfondire le proprie capacità curatoriali a contatto con l’ambiente culturale e artistico della città.
«I curatori vincitori – si sottolinea nel bando – affiancando lo staff dell’istituzione, avranno l’opportunità di collaborare all’organizzazione delle attività culturali in programmazione alla Fondazione V-A-C. Al termine della residenza sarà richiesta una relazione sull’attività svolta».
Prevista l’assegnazione di due borse di studio (preferibilmente una di architettura e una di arti visive) con i seguenti benefici:

  • un assegno mensile di 1.800 euro per il vitto e il rimborso spese delle attività da svolgere presso la Fondazione V-A-C;
  • la disponibilità di un alloggio;
  • un biglietto aereo A/R per Mosca dall’Italia;
  • la copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti.

I requisiti per candidarsi sono:

  • essere cittadini italiani;
  • essere nati dopo il 31 dicembre 1984;
  • essere laureati in architettura, storia dell’arte, filosofia, sociologia, conservazione dei beni culturali o materie affini;
  • dimostrare tramite curriculum di aver svolto un’attività curatoriale da almeno tre anni;
  • avere una buona conoscenza della lingua inglese. La conoscenza del russo costituirà titolo preferenziale.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro le 12.00 (ora italiana) del 21 ottobre 2019 all’indirizzo email: premio.mosca2@gmail.com. Nell’oggetto andrà indicato il riferimento al premio e il nome del candidato.
Per ulteriori dettagli e bando completo: www.esteri.it 

Condividi su