"Aquiloni". A Pedavena la musica dei DiaDuit

09.10.2017   |   pubblicato da Simone Tormen

Diaduit
Il nome, “DiaDuit”, è tratto dal tradizionale salute gaelico,  (lett. “Dio sia con te”). Da quando si è costituito nel 2009 il quartetto feltrino di musica folk – composto da Luca Ventimiglia, flauti dolci, whistles, cornamuse, bombarda, tarota; Francesco Chiarini, violino, 5-string fiddle, nyckelharpa; Fabio Reolon, chitarra acustica, voce; Luigi Budel, fisarmonica, voce – ne ha fatta di strada. Già nel 2010 viene premiato come miglior gruppo folk del Nord Est Italia al concorso musicale del Folkest e subito dopo gratificato dalla critica nazionale con ottime recensioni per il primo lavoro discografico: "A Perdifiato nel Bosco". Da allora il Gruppo DiaDuit ha portato la propria musica, ispirata alla tradizione popolare europea di matrice  francese, irlandese, bretone, occitana e veneta, nei più celebri festival italiani dedicati al folk e alla musica acustica: Celtica Val d'Aosta, Folkest, Isola Folk, Nova Aria, Tarvisium, Osio Folk, Musica Nelle Aie, Irlanda in Festa al Gran Teatro Geox di Padova, Celtival, Druidia, Dolomiti Senza Confini, Arte Imperina, Festival Internazionale della Zampogna in Molise e Oltre Le Vette, per citarne alcuni... Tra i tre vincitori del Trentino Girofolk 2014, negli anni il quartetto ha lavorato a diversi repertori, tra cui il concerto a ballo, un'antologia di musica di varie etnie, un apprezzato concerto di Natale insieme alla pianista e cantante Maria Canton, ed anche un repertorio di rivisitazione di successi pop internazionali riarrangiati e riproposti in stile DiaDuit. Il 2017 è l'anno di uscita di "Aquiloni", nuovo lavoro discografico del quartetto, con cui ha vinto il Premio Scuola di Musica Popolare nell'ambito del Premio Nazionale di musica Folk & World 2017. Sarà proprio quest’ultimo concerto ad essere presentato a Pedavena nel Piazzale del Centro visitatori PNDB “Il Sasso nello stagno” (alla Sala Guarnieri in caso di maltempo) domenica 15 ottobre alle ore 16.30 nel contesto della tradizionale “Festa della Castagna” della Pro Loco Pedavena, con il contorno di altre manifestazioni e bancarelle di artigianato e gastronomia, che al solito richiamano folle di partecipanti. L’iniziativa è promossa dal Comune di Pedavena, per tramite organizzativo della Biblioteca Civica, in collaborazione al Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e alla locale Pro Loco, nell’ambito del Progetto “Lanciamo un sasso nello stagno” 2017. Ingresso libero.

Clicca QUI per la locandina