Mario Levis. Attore di strada, circense e musicista

29.12.2015   |   pubblicato da Marco Crepaz

Con una grande passione per la giocoleria, dopo aver partecipato ad alcuni stage di clown, nel 2002 inizia ad esibirsi in strada.

Nel 2004 decide di formarsi al Performing Arts University Torino di Philip Radice diplomandosi nel 2007.Nel corso degli anni crea uno spettacolo di teatro comico di strada ed arti circensi, che parla di pace e solidarietà, chiamato “Figuriamoci” e una performance di teatro di figura e musica dal vivo chiamata “L’albero che suona la sega” con la quale, nel 2012, partecipa al festival internazionale Chalone dans la Rue, in Francia dove viene invitato al Hi Seoul Fest in Corea.

Nel 2013 è presente al Toronto Busker Festival e ad altri due festival; partecipa inoltre come formatore al 12° Meeting Nazionale degli Operatori di Circo Ludico-Pedagogico-Educativo per insegnare ed esporre la tecnica pedagogica Manipolamima, da lui creata.

Nel 2014 debutta con lo spettacolo di clown eccentrico e manipolazione di grucce “Hanger?”. Lavora sul tema dell’importanza della semplicità tanto da arrivare terzo classificato al concorso “Cantieri di strada”. Partecipa con successo a numerosi festival italiani ed esteri come il Festival di Pennabilli (Italia), Pflasterspektakel, Linz (Austria) e Festival Mimos, Perigueux (Francia).

Nel 2015, in collaborazione con l’illustratrice Roberta Briatico, pubblica un libro illustrato - scritto con un carattere per dislessici, tradotto in sette lingue - con la storia tratta dallo spettacolo “L’albero che suona la sega” narrato da Elisa Zanlari.

Attualmente, durante il periodo invernale 2015/2016, lavorerà ad altre creazioni andando in Brasile e Australia per conoscere nuove culture e portare i suoi spettacoli in diverse realtà.

Condividi su