Covid e italiani in Francia: da Apsi iniziativa di sostegno psicologico

24.05.2021   |   pubblicato da Simone Tormen

 

Sostegno psicologico gratuito per i connazionali residenti in Francia alle prese con gli effetti della pandemia. L’iniziativa è dell’Apsi, l’Associazione che riunisce gli psicologi italiani oltralpe.  

«La pandemia dovuta al Covid-19, la limitazione di libertà e l’incertezza dell’organizzazione sociale hanno destabilizzato molti settori della nostra quotidianità, il pericolo del contagio, l’isolamento non scelto, i dubbi e le attese rispetto ai vaccini, le coabitazioni imposte o la lontananza dai propri cari, l’incertezza del futuro, l’eventuale perdita del lavoro, queste e molte altre sono le ragioni che possono generare tensione psichica e angoscia», sottolinea l’associazione, che aggiunge: «anche il dopo-confinamento si prospetta carico di dubbi e incertezze legate al nostro futuro, alla sicurezza, alla stabilità. Gli ostacoli per i viaggi dalla Francia all’Italia e gli incontri con le proprie famiglie creano ulteriori tensioni e paure».  

Partendo da queste premesse, i professionisti del sodalizio hanno deciso di mettersi a disposizione per colloqui in videoconferenza, al telefono o in studio.  

«Attiveremo tutte le competenze degli psicologi membri della nostra associazione per far fronte alla situazione di emergenza», assicura l’Apsi, i cui contatti sono reperibili sulla relativa pagina Facebook

Condividi su