Vaccinazione per gli stranieri nella Municipalità di Shanghai

07.04.2021   |   pubblicato da Simone Tormen

 

«La Municipalità di Shanghai ha reso noto che includerà progressivamente gli stranieri, di età idonea e presenti in città, nella campagna di somministrazione del vaccino a virus inattivato sviluppato a livello nazionale». Lo segnala il Consolato Generale d’Italia a Shanghai.  

«La somministrazione – aggiunge il Consolato – avverrà esclusivamente su base volontaria, comporterà l’inoculazione di due dosi a distanza di 21 giorni, al costo di 100 rmb per dose».

Chi intende aderire alla campagna vaccinale dovrà prenotarsi tramite l’App “Jiankang Yun”, inserendo le informazioni richieste.  Una volta ricevuta la conferma, all’appuntamento bisognerà presentarsi con carta di soggiorno permanente e passaporto.  

«Nel rappresentare che la scelta finale ricade esclusivamente sull’individuo – conclude il proprio avviso il Consolato – si segnala, per opportuna informazione, che il vaccino in parola non è attualmente riconosciuto né dall’AIFA (l’Agenzia Italiana del Farmaco) né dall’EMA (l’Agenzia Europea per i Medicinali)».

Per maggiori informazioni si rimanda al sito: consshanghai.esteri.it.

Condividi su