Coronavirus. In Scozia nuove misure sugli arrivi dall’estero

11.01.2021   |   pubblicato da Simone Tormen

 

«Il Governo scozzese ha annunciato che verrà presto introdotto l’obbligo di presentare all’ingresso in Scozia dall’estero il risultato di un test Covid-19 negativo effettuato non più di 72 ore prima dell’arrivo». A segnalarlo è il Consolato Generale d’Italia a Edimburgo.

«Rimane per tutti l’obbligo – aggiunge lo stesso Consolato – di compilare il Passenger Locator Form nelle 48 ore precedenti l’arrivo e, per chi arriva da un Paese non incluso nella “travel corridor list” (fra cui l’Italia), rimane l’obbligo della quarantena di 10 giorni, indipendentemente dal risultato del test».  

«Si ricorda – conclude la nota della rappresentanza – che l’ingresso in Scozia rimane consentito solamente per motivi essenziali».  

Per maggiori dettagli si rimanda al sito: consedimburgo.esteri.it.

Condividi su