Covid e ingresso in Colombia. Le indicazioni dell’Ambasciata d’Italia a Bogotá

12.11.2020   |   pubblicato da Simone Tormen

«Dal 5 novembre non è più obbligatorio esibire prova PCR Covid-19 con risultato negativo per entrare in Colombia». Lo segnala l’Ambasciata d’Italia a Bogotá.  

«I requisiti attualmente in vigore per l’ingresso nel Paese – spiega la rappresentanza – sono:  

  • compilare nelle 24 ore precedenti alla partenza il modello Check-Mig apps.migracioncolombia.gov.co; in caso di non compilazione del modello, le compagnie aeree non consentiranno l’imbarco;  
  • effettuare la registrazione del proprio stato di salute attraverso l’applicazione CoronApp (da scaricare dalle principali piattaforme)».

«Oltre alla compilazione del modello Check-Mig – aggiunge l’Ambasciata – tra i controlli precedenti all’imbarco le aerolinee verificheranno che i passeggeri non abbiano sintomi associabili al Covid-19. I vettori dovranno inoltre informare che all’arrivo in Colombia i passeggeri saranno monitorati dalla propria compagnia di assicurazione medica o dalla Segreteria di Salute competente, e dovranno rispondere agli eventuali adempimenti richiesti, così come riportare a queste entità se nei 14 giorni successivi all’arrivo presentino sintomi correlabili al Covid-19».  

«All’arrivo in Colombia – conclude l’avviso dell’Ambasciata – non sarà obbligatorio l’isolamento di 14 giorni».  

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito: ambbogota.esteri.it.

Condividi su