Coronavirus. Nuove misure per chi entra in Italia dall’estero

09.10.2020   |   pubblicato da Simone Tormen

Il Ministero della Salute ha emanato una nuova ordinanza con cui vengono disposte misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19.  

Previsto, in particolare, l’obbligo di test molecolare o antigenico per chi nei 14 giorni precedenti all’ingresso in Italia ha soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna.

Tali soggetti dovranno presentare a chiunque sia deputato a effettuare i controlli attestazione di essersi sottoposti – nelle 72 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale – a un tampone, risultato negativo.  

Un altro tampone dovrà essere eseguito, dove possibile, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, oppure entro 48 ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’Azienda sanitaria locale di riferimento. In attesa del test, le persone interessate sono sottoposte all’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora.  

Stabilito, per questi soggetti, anche l’obbligo di comunicare l’ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione della Asl territorialmente competente.

Per tutti i dettagli si rimanda al sito del Ministero: www.salute.gov.it.

Condividi su