Referendum. Le operazioni del Consolato a Londra per il voto dei connazionali in Inghilterra e Galles

09.09.2020   |   pubblicato da Simone Tormen

Voto

Sono circa 300 mila gli italiani residenti in Inghilterra e Galles ai quali è stato inviato per posta il materiale elettorale relativo al referendum confermativo popolare in materia di riduzione del numero dei parlamentari.

Il Consolato d’Italia a Londra, a cui è affidata la gestione delle operazioni, rende noto che dal 6 settembre gli elettori che non abbiano ricevuto il plico a casa potranno richiederne un duplicato attraverso la compilazione dell’apposito formulario, il quale dovrà essere inviato via email all’indirizzo londra.duplicato@esteri.it.  

«Per escludere la possibilità di “doppio voto” – spiega la sede diplomatica – l’Ufficio Aire provvederà al nuovo invio (per posta) solo dopo aver verificato che il plico originario sia stato restituito a questo Consolato Generale».  

La scadenza per consegnare le schede votate (inserite in buste preaffrancate) è fissata alle ore 16.00 di martedì 15 settembre 2020.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito: conslondra.esteri.it.

Condividi su