Nuovo Dpcm. Consentito il ricongiungimento delle coppie internazionali

08.09.2020   |   pubblicato da Simone Tormen

ricongiungimento

«È consentito l’ingresso nel territorio nazionale per raggiungere il domicilio, l’abitazione e la residenza di una persona, anche non convivente, con la quale vi sia una stabile relazione affettiva».

È la principale novità introdotta dall’ultimo Dpcm, novità che di fatto dà il via libera ai ricongiungimenti delle coppie internazionali, finora limitati dalle restrizioni per contrastare l’epidemia da Coronavirus.  

Il nuovo decreto, in vigore dal 7 al 30 settembre 2020, consente pertanto a chi si trova all’estero di tornare in Italia per raggiungere «la persona con cui ha una stabile relazione affettiva anche se non convivente».

In precedenza la possibilità era negata, in quanto il rientro era previsto esclusivamente per assoluta urgenza, esigenze lavorative, di salute e di studio e per il ritorno presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Condividi su