Atterrato in Cina il secondo volo speciale per il rientro degli imprenditori italiani

31.07.2020   |   pubblicato da Simone Tormen

Aeroporto Tianjin

«È atterrato oggi alle 09.30 locali a Tianjin un volo della compagnia Neos con a bordo 271 tra imprenditori e maestranze, nonché loro famigliari, di società italiane che operano in Cina». Lo segnala la nostra Ambasciata a Pechino.

Ambasciata che aggiunge: «Effettueranno tutti a Tianjin un periodo di quarantena di 14 giorni richiesto dalle Autorità cinesi».

I costi del volo, che fa seguito al primo atterrato a Nanchino lo scorso 2 luglio, sono stati in parte coperti da Cassa Depositi e Prestiti. Nella tratta di rientro verranno portati in Italia dispositivi di protezione individuale donati dalla Cina.

A organizzare il viaggio, la Camera di Commercio Italiana in Cina, in stretta collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Pechino, la rete diplomatico-consolare e la Farnesina.  

«Con la Camera di Commercio – il commento dell’Ambasciatore a Pechino, Luca Ferrari – siamo ora al lavoro per un ulteriore volo che auspicabilmente potrà essere aperto a tutti i connazionali abitualmente residenti nella Repubblica Popolare e ancora bloccati fuori dalla Cina».

Per maggiori informazioni: ambpechino.esteri.it

Condividi su