Connazionali in Russia. Voli di rientro il 22 maggio e il 9 giugno

18.05.2020   |   pubblicato da Simone Tormen

aereo in volo

Due nuovi voli di rimpatrio per i connazionali rimasti bloccati in Russia. L’annuncio arriva dall’Ambasciata d’Italia a Mosca, attivatasi per organizzare i collegamenti assieme ai Consolati Generali di Mosca e San Pietroburgo e in raccordo con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.  

I voli in questione verranno operati a pagamento dalla compagnia Neos Air e avranno luogo il 22 maggio e il 9 giugno da Mosca.

L’Ambasciata e i Consolati Generali procederanno alla pre-registrazione del volo a favore dei connazionali interessati a rientrare in Italia e che si trovino in situazioni d’emergenza.  

«Gli interessati – spiega la sede diplomatica – sono pertanto invitati a contattare gli indirizzi sociale.mosca@esteri.it (per Mosca e relativa circoscrizione consolare) o consolare.spb@esteri.it (per San Pietroburgo e relativa circoscrizione consolare) specificando:  

  • nome e cognome,  
  • luogo e data di nascita,  
  • Cittadinanza,
  • n. di passaporto e data di scadenza,  
  • (per i non russi) data di scadenza del visto russo,
  • numero di telefono cellulare e indirizzo email,  
  • domicilio nella Federazione Russa.

Ad avvenuta pre-registrazione, i connazionali saranno messi in contatto con i responsabili della compagnia aerea Neos per l’acquisto del biglietto. Al termine della pre-registrazione – sottolinea l’Ambasciata – i biglietti ancora disponibili saranno messi in libera vendita dalla compagnia aerea attraverso il proprio sito web».  

Per maggiori dettagli: ambmosca.esteri.it

Condividi su