Al Museo diocesano di Belluno-Feltre la mostra di Westerlind su Tintoretto

18.11.2019   |   pubblicato da Marco Crepaz

Tintoretto museo diocesano

Venerdì 29 novembre, alle ore 17.00, viene inaugurata presso il Museo diocesano di Feltre la mostra "Ultima Cena" di Sophie Westerlind, a cura di Gianluca D'Incà Levis, di Dolomiti Contemporanee. Si tratta di una installazione di un gruppo scultoreo in terracotta, di diversi disegni e di un dipinto, eseguito appositamente per l'occasione, della scena centrale dell'Ultima Cena di Tintoretto, presente nella chiesa di San Polo a Venezia, una copia della quale si trova al Museo diocesano di Feltre, proveniente da Castion, dopo essere stata nella chiesa di Santa Croce di Belluno.

La Westerlind è un'artista svedese che ha iniziato il suo percorso artistico a Londra nel 2007, laureandosi poi nel 2018 all'Accademia di Belle Arti di Venezia. La sua pittura di slancio e visione, intuitiva e immediata, ha trovato una forte consonanza con l'arte drammatica di Tintoretto. In occasione dell'inaugurazione verrà presentato anche il breve filmato, eseguito con la collaborazione di Telebelluno, sulle due opere tintorettiane presenti al Museo. La Mostra, che rimarrà aperta fino al 2 febbraio 2020, chiude idealmente le celebrazioni che il Museo ha voluto dedicare al grande artista veneziano del quale ricorrono quest'anno i cinquecento anni dalla nascita.

Esse sono inziate con la conferenza dell'arch. don Gianmatteo Caputo, direttore  dell'Ufficio Beni Culturali del Patriarcato di Venezia e Direttore della Consulta Triveneta Beni Culturali, sul tema "L'ultima Cena in Tintoretto" e l'inaugurazione di una Mostra di pannelli didattici al primo piano del Museo. Nelle scorse settimane, nella conferenza organizzata dall'Associazione" Il  Fondaco per Feltre",  il prof. Marcel Grosso dell'Università di Padova, ha parlato su "Tintoretto giovane", elogiando in particolare il dipinto autografo presente al Museo che si è proposto di studiare anche in seguito alle recenti Mostre veneziane, per dargli una collocazione più valorizzata nel catalogo tintorettiano. Queste due ultime conferenze sono state molto apprezzate. Esse sono state registrate integralmente e sarà possibile seguirle, sabato 30 novembre, dalle ore 15 in poi, sempre presso il Museo diocesano.

 

La visita alla mostra della Westerlind è compresa nel biglietto di ingresso al Museo 

Condividi su