Autorità Europea del Lavoro: aperta la selezione per il Direttore Esecutivo

14.11.2019   |   pubblicato da Simone Tormen

Autorità Europea del LavoroL’Autorità Europea del Lavoro (ELA), nuovo organismo decentrato dell’Unione impegnato nel settore della mobilità transfrontaliera dei lavoratori, ha pubblicato l’avviso per un posto vacante di direttore esecutivo a Bratislava. La posizione sarà disponibile dal 1° gennaio 2020.
Il direttore esecutivo, segnala il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, «gestirà e rappresenterà l’Autorità. Sarà il suo rappresentante legale e volto pubblico e dovrebbe essere indipendente nell’esercizio delle proprie funzioni e rendere conto delle proprie attività al consiglio di amministrazione. Avrà un ruolo centrale nella gestione dell’Autorità: sarà responsabile dell’adozione e della gestione delle misure amministrative, operative e finanziarie necessarie al suo buon funzionamento. Si assumerà la completa responsabilità dei compiti affidati all’Autorità e sarà soggetto alla procedura di discarico annuale del Parlamento europeo per l’esecuzione del bilancio».
Tra i requisiti per candidarsi a guidare l’ELA:

  • la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea;
  • il possesso della laurea o del diploma universitario;
  • un’esperienza professionale di almeno quindici anni post laurea, cinque dei quali «devono riferirsi all’ambito di attività dell’Autorità»;
  • un’esperienza dirigenziale di almeno cinque anni «maturati in una posizione dirigenziale di alto livello in un settore pertinente per la posizione offerta».

La scadenza dell’avviso è fissata alle 12:00 (ora di Bruxelles) del 6 dicembre 2019. Tutti i dettagli sulla posizione e sulle modalità per presentare la candidatura sono disponibili su: www.lavoro.gov.it

Condividi su