Nasce Eusalp, la Macroregione alpina

27.01.2016   |   pubblicato da Marco Crepaz

Lanciata il 25 gennaio a Brdo, in Slovenia, Eusalp la Macroregione alpina dell'Unione europea . Eusalp coinvolge Italia, Austria, Francia, Germania, Slovenia e due Paesi extra Ue (Liechtenstein e Svizzera) e interessa una popolazione complessiva di 70 milioni di abitanti – 14 milioni dei quali vivono in aree di montagna – suddivisa tra 48 Regioni, tra cui Alto Adige, Trentino, Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Eusalp è la quarta strategia macroregionale riconosciuta ufficialmente da Bruxelles, e dovrà diventare la piattaforma che permetterà  alle Regioni dell’arco alpino di lavorare a livello paritario con l’Ue e i Paesi membri nella ricerca di soluzioni alle esigenze dell’area alpina.La conferenza per il lancio di Eusalp, presso il castello di Brdo, organizzata dal Ministero degli Esteri sloveno assieme alla Commissione europea, si è aperta con i saluti del presidente della Slovenia Karl Erjavec, del commissario europeo alle Politiche regionali Corina Cretu, e del commissario europeo ai Trasporti Violeta Bulc. Presenti  numerosi ministri e sottosegretari agli Esteri degli Stati interessati fra cui, per l'Italia, il sottosegretario Benedetto Della Vedova. Della Vedova ha ricordato che cento anni fa su queste montagne “i nostri nonni hanno combattuto una guerra fratricida” e sottolineato  che “oggi, qui, nel cuore dell'Europa , i popoli si uniscono in un abbraccio ideale”. “Ma – ha avvertito Della Vedova - dovremo dimostrare di essere in grado di produrre risultati concreti, sul piano dello sviluppo sostenibile ed inclusivo. Le due anime della Macroregione, quella montana e quella pedemontana e urbana, hanno bisogno di integrarsi e trovare un equilibrio che le faccia crescere assieme”

Condividi su