Bracconaggio tra Primiero e Bellunese: tre arresti e due denunce

-

Armi clandestine e modificate per abbattimenti illegali: individuato dal Corpo forestale del Trentino un gruppo di bracconieri operante nei territori del Primiero e del Bellunese.

Le indagini hanno portato a tre arresti e due denunce.

Accertate numerose azioni di caccia illegale soprattutto ai danni di ungulati, oltre che di specie protette di volatili, tra cui galli cedroni e un’aquila reale.

Nel corso dell’operazione, sono state sequestrate armi clandestine, numerosi dispositivi silenzianti e armi modificate.