Pericolo di frane e smottamenti in montagna. Appello alla prudenza dal Soccorso alpino

-

Il caldo e la scarsità di precipitazioni regolari, con fenomeni sporadici ma particolarmente intensi, fa scattare l’allerta per gli escursionisti in montagna.

A lanciare un appello alla prudenza è il Soccorso alpino, che invita a prestare attenzione massima rispetto a smottamenti e piccole frane.

«In quest’estate caratterizzata da temperature elevate e scarsità di regolari precipitazioni, ma interessata da fenomeni temporaleschi molto intensi e localizzati – viene evidenziato dai tecnici del Soccorso alpino – lungo i sentieri e le vie ferrate si possono verificare, ancor più che in altre annate, smottamenti o cadute di sassi».

«Impossibile per chiunque – sottolinea l’avviso – prevedere e valutare la pericolosità di un sentiero o di un percorso attrezzato in caso di violenti fenomeni temporaleschi. Si consiglia vivamente di non affrontare tali itinerari in queste condizioni, evitando di camminare sotto pareti rocciose, in gole torrentizie, su nevai o su ghiaioni. Nel caso delle vie ferrate, si ricorda che sono divise in gradi di difficoltà e vanno percorse in base alle proprie capacità e dotati di attrezzatura idonea e omologata».