Tragedia sulla Marmolda. Alpinisti travolti da una valanga di ghiaccio

-

Tragedia sulla Marmolada. Sei, al momento, le vittime accertate e venti i dispersi, con il bilancio che sembra purtroppo destinato a farsi più pesante. Il distacco di un seracco dalla calotta sommitale del ghiacciaio, avvenuto ieri poco prima delle 14:00 a quota 3000 metri, in comune di Canazei, provincia di Trento, ha provocato una valanga di neve, ghiaccio e roccia che ha travolto gli alpinisti lungo il percorso della via normale tra Punta Rocca e Punta Penia.

L’immediato intervento della macchina dei soccorsi ha permesso di trarre in salvo otto feriti. Le ricerche sul posto sono state poi temporaneamente sospese per il pericolo di nuovi crolli, anche se le operazioni di perlustrazione con i droni sono proseguite per tutta la notte.

Le amministrazioni di Canazei e della confinante Rocca Pietore hanno emesso un’ordinanza che vieta l’accesso al ghiacciaio e ai sentieri circostanti.

A generare il crollo il caldo anomalo. Ieri sulla Marmolada il termometro segnava dieci gradi.